Quanto conta la psicologia nel trading online

Il Trading online è un’attività che comporta una grande attenzione, ma anche una grande flessibilità mentale. In questo articolo parleremo di quanto conti la psicologia nel Trading online e di come gestire le emozioni.

L’attività di Trading online è un’attività che mette molto sotto pressione i trader, dato che l’argomento è inerente ai soldi, che come si possono incrementare si possono perdere. Questa attività è molto stressante e comporta che il trader debba gestire le emozioni, per non cadere nella gestione sbagliata del proprio capitale. In questo articolo andremo a spiegarvi quali emozioni possono destabilizzare il trader e come affrontarle.

Il Trading online è un’attività che può diventare molto redditizia per chi la esegue, ma principalmente si deve basare sullo studio dell’analisi tecnica e dell’analisi fondamentale, che studiano gli andamenti dei mercati e dei trend.

Inoltre grazie a questi due tipi di analisi il trader avrà la possibilità anche di visionare gli storici di un determinato mercato, per avere un visione completa degli andamenti. Il trader che voglia diventare un professionista deve assolutamente studiare il Money Management che lo aiuterà nella gestione del rischio e del capitale.

Le emozioni nel Trading online

La gestione delle emozioni, come abbiamo sopra citato, è alla base del buon trading, senza un’adeguata gestione non sarà possibile diventare un trader di successo.

Di seguito vi elencheremo e spiegheremo quali sono le principali emozioni che possono determinare il fallimento del progetto del trader:

  • La Paura;
  • L’Avidità;
  • La Speranza;
  • L’Ansia;
  • La Noia;
  • La Frustrazione.

Queste emozioni e stati d’animo possono essere gestite in modo ottimale, se razionalizzate. Ora entreremo nello specifico di ogni emozione.

Leggi l’articolo cos’è e come funziona il trading CFD

Spiegazione delle 6 emozioni principali

La Paura: Questa emozione è un’emozione primordiale, tanto forte da farci fermare all’istante, immobilizzare e anche salvare. Infatti la paura è un deterrente da sempre. Ma nel Trading online e in altre situazioni la Paura ci può portare a fare gesti inconsulti e a sbagliare. La Paura può farci fermare all’istante, chiudere una posizione che razionalmente non era da chiudere ecc. Nella gestione delle Paura è importante razionalizzare e principalmente fermarsi.

L’Avidità: Questa emozione è una delle più sgradevoli in qualsiasi situazione, l’Avidità è talmente insidiosa, che nel settore del Trading online ci farà avere il desiderio incontrollato di continuare ad investire.

La Speranza: Accostare la Speranza al Trading online è una follia, dato che questa attività è improntata sullo studio di grafici e indicatori.

L’Ansia: Chi di noi almeno una volta non ha provato l’Ansia, sicuramente nessuno, l’Ansia è talmente forte e invasiva da farci sbagliare veramente tutto. Nel Trading online, l’Ansia si potrà avere sia se le posizioni del trader andranno bene, sia che si verifichino delle perdite. Questa emozione ci potrebbe portare grandi svantaggi sia nel Trading che in altri aspetti della vita personale.

La Noia: La Noia non è un’emozione, ma bensì uno stato d’animo. Questo stato d’animo può farsi presente quando vi è una situazione di stasi e il trader si troverà senza un minimo di input, a quel punto è bene accettare la Noia e non fare nulla finché il mercato non darà dei segnali di ripresa.

La Frustrazione: La Frustrazione di non riuscire o di non arrivare agli obbiettivi prefissati, o meglio l’assenza di un soddisfacimento immediato che può far crescere la Frustrazione nel trader, portandolo a fare delle vere sciocchezze, come abbandonare il Trading online.

Come gestire la Frustrazione

Vi abbiamo fatto una breve panoramica sulle principali emozioni che il trader dovrà affrontare quando fa Trading online. Ci sono varie tecniche per imparare a conviverci e per ritrovare la razionalità.

Ad esempio per gestire al meglio la Frustrazione ci sono le tecniche di Problem Solving, come la tecnica del F.A.R.E. che si può riassumere in questi 4 punti:

  • Focalizzare: Descrivere e focalizzare il problema;
  • Analizzare: Definire e recuperare le informazioni per raccogliere i dati del problema in questione;
  • Risoluzione: Creare le soluzioni per risolvere il problema;
  • Eseguire: Definire l’obbiettivo desiderato, fare un piano d’esecuzione e portarlo avanti.

Questa è una delle molteplici tecniche di Problem Solving che si potranno utilizzare nella gestione delle emozioni.